Storia
Sacerdoti Dal   1950   in   parrocchia   si   sono   succeduti   i   seguenti   sacerdoti:   Don   Marcello,   Don   Vittorio,   Don Angelo,   Don   Domenico,   Don   Francesco,   Don   Mario,   Don   Romeo   e   attualmente   la   conduzione pastorale è affidata a Mons. Luciano Carraro coadiuvato da Don Roberto Pressato. Strutture La    chiesa    è    stata    inaugurata    nel    1996,    la    precedente    risaliva    al    1950,    e    consacrata    dal Vescovo Antonio Mattiazzo domenica 3 settembre 2006. La casa canonica è adiacente alla chiesa. L'oratorio   su   tre   piani   costruito   nel   1990,   formato   da   un   piano   con   ampie   cucine   e   sale,   il secondo con saloni per incontri e riunioni, il terzo sale catechismo. Un chiostro con porticato coperto da travi lamellari unisce i vari fabbricati. Un locale è adibito a sede del gruppo scout. All'esterno un ampio parcheggio e sagrato. Dietro la chiesa un campo da calcio non regolamentare. Attività La   parrocchia   è   piccola,   conta   circa   850   abitanti,   ma   molto   vivace   per   attività   di   volontariato   e   opere   missionarie,   accoglie   ogni   anno   diversi   missionari provenienti dall'America latina e Africa. La comunità gode delle loro esperienze e fa tesoro dei loro insegnamenti, li aiuta e sostiene con vari mezzi. Il coro "Aurae Flammae" formate dalle ragazze anima a domeniche alterne la S. Messa delle ore 10.00. Il   gruppo   corale   e   strumentale   "Santo   Spirito"   accompagna   l’incontro   di   preghiera   del   1°   sabato   del   mese   e   a   domeniche   alterne   la   S.   Messa   delle   ore   10.00 con i canti del rinnovamento. Organizzazione della marcia "Passo di fine inverno" con tradizione trentennale. Sagra di S. Luigi alla metà del mese di giugno. Vacanze estive in comunità in un albergo autogestito in montagna. Festa della famiglia a fine ottobre. Organizzazione   mensile   delle   celebrazioni   del   Rinnovamento   nello   Spirito   con   impianti   audio,   video   e   posti   a   sedere   per   una   corretta   e   attenta   assemblea   di centinaia di fedeli. Santa Messa d'Intercessione L'esperienza   delle   Messe   di   guarigione   iniziata   con   P.   Giampietro   a   fine   1994   è   ora   guidata   da   Mons.   Sante   Babolin   con   Mons.   Luciano   Carraro.   La   prima celebrazione fu fatta nel salone del patronato con un centinaio di fedeli. Attualmente i fedeli provengono da tutto il Triveneto e oltre. Questa   esperienza   "segna"   la   vita   della   parrocchia   tutta.   La   celebrazione   viene   fatta   di   solito   ogni   primo   sabato   del   mese,   di   sera.   Inizia   alle   ore   19.00   con   il Santo Rosario, segue la preghiera di lode, intercessione e guarigione, poi la Santa Messa. La   chiesa   è   diventata   luogo   d'incontro   per   tutti   i   gruppi   di   preghiera,   dove   lo   spirito   di   ciascuno   si   unisce   agli   altri.   L'assemblea   dei   partecipanti   è   molto   attenta, silenziosa,   raccolta   in   preghiera   e   con   canti   di   gioia   loda   il   Signore.   Ciò   ristora   l'anima,   si   sente   un'atmosfera   diversa,   al   ritorno   a   casa   ognuno   porta   con   speranza, gioia e serenità. Sugli   eventi   di   Rivadolmo   è   stata   fatta   una   tesi   di   laurea   "La   Messa   di   guarigione   a   Rivadolmo   nell'ambito   del   Rinnovamento   dello   Spirito"   relatore   chi.mo   prof. Giuseppe Capraro "Istituto Superiore di Scienze Religiose delle Venezie".